Le rampe antiscivolo sono generalmente realizzate per congiungere i diversi piani di una struttura con lo scopo di agevolare il transito dei veicoli e delle persone. Si trovano quindi solitamente all’esterno di una costruzione, perciò il calcestruzzo con cui verranno realizzate deve avere tutte le caratteristiche necessarie per poter resistere all’azione degli agenti atmosferici. Altrettanta importanza merita l’esecuzione della finitura antisdrucciolo.

Miscela di calcestruzzo

La miscela del calcestruzzo viene formulata all’interno dei propri laboratori con test che tengono conto dei fattori di degrado cui le rampe sono sottoposte, ovvero i principali artefici del deterioramento della pavimentazione:
  • Frequente passaggio di mezzi di trasporto;
  • Presenza di acqua e fenomeni di gelo-disgelo.
É importante che il calcestruzzo presenti un rapporto acqua/cemento il più basso possibile (inferiore a 0,50) per ottenere un manufatto poco poroso che impedisce all’acqua di permanere e provocare fessurazioni o scartellamenti del pavimento, provocati dall’aumento di volume nel passaggio da stato liquido a solido quando si verificano basse temperature.
La miscela del calcestruzzo dovrà quindi essere progettata in modo che i pori del pavimento si chiudano nel più breve tempo possibile rendendolo maggiormente impermeabile all’acqua.
Da ultima viene realizzata la finitura antisdrucciolo della superficie, fondamentale per agevolare l’aderenza dei pneumatici al pavimento e favorire la sicurezza delle persone. Le due finiture utilizzate da Recodi sono quelle a pettine e a lisca di pesce. La prima viene impiegata in aree con bassa inclinazione destinate principalmente al transito di pedoni e presenta una zigrinatura continua ottenuta tramite l’ausilio di apposite spazzole con setole rigide (da qui il termine “pettinate”); la seconda è ideale per pendenze elevate in aree di transito di mezzi e viene realizzata stendendo sopra al calcestruzzo ancora fresco una particolare malta indurente a base di aggregati minerali, adatta a corazzare la superficie e darle maggiore resistenza meccanica alle abrasioni.
La superficie viene poi lavorata servendosi di precisi strumenti quali dime, stadie e spatole per ottenere i tipici solchi disposti a lisca di pesce. Anche l’aspetto estetico può essere soddisfatto grazie all’impiego di pigmenti colorati.
Alla luce di tutto ciò risulta evidente che, ancor prima di un’esecuzione competente, il segreto più importante è la scelta e l’impiego di materiali di elevata qualità, che possono rendere una rampa solida e performante nel lungo periodo.

I vantaggi delle rampe antiscivolo

FINITURA ANTISDRUCCIOLO
Pavimenti con finiture a lisca di pesce o pettinate a seconda del traffico di mezzi o di persone.
RESISTENZA AGLI SHOCK TERMICI
La classe di esposizione di riferimento è XF3, ovvero con un rapporto acqua/cemento inferiore a 0,50.
IMPERMEABILI ALLE INFILTRAZIONI D’ACQUA
Pavimentazione realizzata con una bassa porosità ed una pendenza tale da permettere lo scolo dell’acqua verso le canaline.